Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

25 Aprile, Partito Comunista e Fronte della Gioventù Comunista alle Fosse Reatine

Per l'anniversario della Liberazione un fiore al Monumento ai Caduti

23/04/2019 18:07 

 

D’Amato: «25 aprile e 1 maggio aperti gli ambulatori cure primarie e pediatrici»

Oltre 2.000 accessi durante festività di Pasqua

23/04/2019 09:57 

 

Stazione FS Rieti: iniziata la manutenzione

Imperatori: «Grazie a Rfi per aver accolto le nostre sollecitazioni»

23/04/2019 09:48 

 
 

 
   

 

 

Lazio: tornano in gestione ad Anas 684 km di strade regionali e provinciali

 

SS471 di Leonessa
SS471 di Leonessa

 
 
virgolette

L’AD Simonini: «Già pronto un piano di manutenzione da 80 milioni di euro per tutte le arterie rientrate»

     

dalla Redazione
mercoledì 6 febbraio 2019 - 11:21


Si è concluso l’iter per la riclassificazione di diciassette strade regionali e due provinciali per circa 684 km complessivi di arterie stradali nel Lazio che tornano in gestione ad Anas (Gruppo FS Italiane). Si tratta di arterie che erano state declassate a partire dal 2001 nell’ambito del decentramento amministrativo e che erano gestite dalla Regione Lazio tramite Astral S.p.A., oltre a due brevi tratti prima gestiti dalla Provincia di Viterbo.

L’operazione è stata presentata questa mattina in conferenza stampa presso la Regione Lazio alla presenza del Presidente Nicola Zingaretti, dell’Amministratore Delegato di Anas Massimo Simonini e l’Amministratore Unico di Astral Antonio Mallamo.

«Lo scopo principale - ha affermato l’AD di Anas Massimo Simonini - è garantire la continuità territoriale degli itinerari e assicurare standard di servizio elevati e omogenei sulla rete di interesse nazionale, evitando la frammentazione delle competenze nella gestione delle infrastrutture e dei trasporti. Anas - ha aggiunto - ha già predisposto un piano di manutenzione straordinaria su tutte le strade rientrate nel Lazio per un investimento complessivo di 80 milioni di euro a valere sul finanziamento di 440 milioni previsto dal Fondo infrastrutture per tutte le strade di rientro».

L’iter di riclassificazione era stato avviato nell’agosto 2017 con l’intesa sancita dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni per la revisione delle reti di 11 Regioni, per circa 3.500 km di strade, e proseguito con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2018 (http://www.stradeanas.it/it/le-strade/rientro-strade). Tra le strade coinvolte nel Lazio, in provincia di Rieti c'è la SS578 “Salto Cicolana” (itinerario Avezzano-Rieti), la SS260 “Picente” (itinerario L’Aquila-Amatrice) e la SS471 “di Leonessa”.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori