Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Terremoto, piccola scossa ad Amatrice

Registrata una scossa di 2.4 ML

22/04/2019 19:16 

 

Escursionista si infortuna a Cantalice, recuperato dal Soccorso Alpino

Il momento del recupero

Un 59enne di Scandicci cade sul Sentiero di San Benedetto

22/04/2019 13:53 

 

Controlli straordinari della Polizia di Stato per le festività pasquali

Servizi mirati nelle aree del centro storico di Rieti

21/04/2019 07:25 

 
 

 
   

 

 

Uccise il vicino con un piede di porco, confermata la pena a 22 anni

 


 
 
virgolette

La sentenza dei giudici della corte d'assise d'appello di Roma

     

dalla Redazione
martedì 5 febbraio 2019 - 19:26


È stata confermata dai giudici della corte d'assise d'appello di Roma la condanna a 22 anni per un geometra della provincia di Rieti, accusato di aver ucciso nel gennaio 2016 un suo vicino di casa, pensionato, colpendolo ripetutamente alla testa con un piede di porco. Il tribunale ha di fatto confermato la pena stabilita in primo grado. L'imputato, di 50 anni, dopo aver colpito la vittima di 71, andò a casa a cambiarsi d'abito e quindi fuori a mangiare una pizza. Una volta fermato dai carabinieri l'uomo confessò tutto.

Dovrà passare anche 5 anni in una Rems (struttura riservata a soggetti sottoposti a misure di sicurezza) dopo aver scontato la pena principale. A salvare il geometra dalla pena massima è stata quasi certamente l'esclusione della premeditazione e dei futili motivi oltre al riconoscimento della seminfermità mentale, accertata da una perizia che aveva riscontrato nell'uomo un disturbo paroideo (in carcere è stato protagonista di alcuni episodi di autolesionismo).

Il delitto in sè apparve inspiegabile sulle prime. Anche se tra i due protagonisti della vicenda c'erano stati degli screzi, nulla faceva presagire un epilogo del genere. L'omicida, ricostruirono le indagini, acquistò la spranga (poi gettata nel Tevere e recuperata dai sommozzatori) pochi giorni prima dell'omicidio in una ferramenta, quindi attese il pensionato lungo la strada dove lo colpì ripetutamente al capo anche quando era già a terra agonizzante.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori