Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Carabinieri, a Passo Corese arrestati due fratelli per spaccio di stupefacenti

L'operazione risale allo scorso sabato

21/05/2019 18:05 

 

Auto si ribalta: muore donna sulla SS Salaria

Forse il manto stradale reso scivoloso dalla pioggia la causa dell'incidente

20/05/2019 18:08 

 

Terremoto, in centinaia a Montecitorio: «basta passerelle, ora agite»

Trancassini annuncia un'interrogazione urgente a Montecitorio sui costi della struttura commissariale

18/05/2019 15:29 

 
 

 
   

 

 

Controlli antidroga dei carabinieri, un arresto

 


 
 
virgolette

A Tarano e Stimigliano denunciati per truffa due siciliani

     

dalla Redazione
sabato 26 gennaio 2019 - 13:51


Arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio un cittadino albanese classe 1989, residente nella frazione Borgo Quinzio.

L'uomo, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 6 dosi di cocaina e di un involucro con altra sostanza ancora da confezionare, 2 banconote da 50 euro provento dell’illecita attività, materiale per il confezionamento ed un bilancino di precisione.

Quanto recuperato è stato sottoposto a sequestro, in attesa di essere depositato presso l’ufficio corpi di reato del tribunale di Rieti mentre la sostanza sarà inviata ai competenti laboratori del RIS di Roma per le previste analisi quantitative e qualitative.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato portato in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza come disposto dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Rieti.

Denunciati in stato di libertà anche due fratelli siciliani che a Tarano e Stimigliano, a bordo di un’autovettura utilitaria, hanno tentato la cosiddetta “truffa dello specchietto” ai danni di due anziani del posto.

L’immediata segnalazione delle parti offese alla linea di pronto intervento 112 della centrale operativa di Poggio Mirteto, ha permesso di intercettare l’automezzo con i malfattori a bordo sulla S.R. 313, fermato dopo un breve inseguimento in direzione del casello dell’A1 Ponzano- Soratte. I due sono stati denunciati in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori