Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Rieti, oltre 450 danzatori per il Premio internazionale di danza

Oggi la presentazione con Gianfranco Formichetti, Piero Fasciolo e Roberto Lorenzetti

23/04/2019 15:12 

 

Musei aperti e giochi per i bambini nel weekend pasquale a Fara in Sabina

Fara Sabina (foto Diego Valentini)

Il borgo ha riservato a cittadini e turisti due grandi novità

21/04/2019 07:19 

 

«Io non odio»: Rosatelli protagonista

Il progetto è un percorso di sensibilizzazione sui temi del contrasto della violenza maschile contro le donne e degli stereotipi di genere

21/04/2019 07:13 

 
 

 
   

 

 

L'Istituto Enrico Fermi di Roma valorizza l'abbazia di Concerviano

 

L’abbazia di  San Salvator  Maggiore a Concerviano
L’abbazia di San Salvator Maggiore a Concerviano

 
 
virgolette

Un gruppo di studenti in un progetto di valorizzazione di un angolo suggestivo della provincia di Rieti

     

di Sabetta Marco
mercoledì 23 gennaio 2019 - 10:14


L’abbazia di San Salvatore Maggiore a Concerviano è oggetto di studio per un gruppo di studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Enrico Fermi di Roma impegnato nel Pon “Valorizzazione tecnologica del patrimonio storico-artistico a rischio di abbandono”. Trattasi di un progetto di valorizzazione di un angolo suggestivo della provincia di Rieti che attraverso nuovi sistemi informatici ha l’obiettivo di focalizzare l’attenzione su un monumento dimenticato, in questo caso l’abbazia di Concerviano, testimone silenzioso della storia del territorio.

Il monumentale edificio, fondato dai monaci dell’abbazia di Farfa nel 753, sarà luogo di studio e sperimentazione pratica con seguenti lezioni in aula di rielaborazione dei dati acquisti e sviluppo del progetto informatico. La prima lezione di intera giornata, fuori delle aule scolastiche, si svolgerà il 21 gennaio con visita di San Salvatore Maggiore e della abbazia di Farfa alla quale seguiranno altre in sito. Partecipano al progetto le classi: 3E, 3F, 3M, 4C, 4F, 5E, seguiti dalla referente, professoressa Maria Cristina De Russis con il sostegno di 2 tutor: per il settore turistico Rita Giovanelli di Rieti da Scoprire, per il settore informatico- aziendale, Marilena Palombi di Softlab.

Il Pon prevede anche visite di altre zone di interesse turistico- monumentale e getta le basi per future collaborazioni con i partner.

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori