Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Canto a Braccio: a Roma il ricordo di Rinaldo Adriani, maestro dell'ottava rima

L'esibizione di Pietro De Acutis

All'Associazione Abruzzese di Roma presentato il libro sul cantore alla presenza dei poeti estemporanei dell'Alta Valle del Velino

22/05/2019 16:17 

 

Beni culturali del cratere: cerchiamo restauratori

San Giovannino di Cola dell’Amatrice

Sul sito della Fondazione Varrone il bando aperto fino al 10 giugno

22/05/2019 16:07 

 

«Il coraggio e la paura», ai canapi la II edizione del Premio letterario Filippo Sanna

Un momento dell'evento dello scorso anno

Sarà ancora il Teatro Flavio Vespasiano ad ospitare l’associazione “Il sorriso di Filippo” per la cerimonia di premiazione

21/05/2019 08:56 

 
 

 
   

 

 

L’Angioino D’Oro 2018 al partigiano e matematico Mario Fiorentini

 

Leonardo Ranalli e Mario Fiorentini
Leonardo Ranalli e Mario Fiorentini

 
 
virgolette

Ranalli: «Abbiamo ripristinato una cerimonia messa da parte negli scorsi anni»

     

dalla Redazione
sabato 5 gennaio 2019 - 17:06


Cala il sipario sulla cerimonia dell’Angioino D’Oro che l’Amministrazione comunale di Cittaducale ha consegnato nella serata di ieri a Mario Fiorentini, uno dei maggiori simboli della Resistenza capitolina, partigiano pluridecorato e matematico. Fiorentini ha vissuto Cittaducale sin dai tempi della conoscenza con la compagna di lotta prima, e di vita poi, Lucia Ottobrini che, delle terre angioine, era originaria e proprio qui è stata tumulata nel 2015.

A ritirare il premio, data la rigida temperatura che ha impedito al centenario Fiorentini di essere presente, il nipote Antonio Gianfelice, il quale ha espresso profonda gratitudine a nome della famiglia tutta, promettendo una visita a breve del premio Angioino D’Oro. Unanime la motivazione della commissione: «Partigiano pluridecorato, intellettuale, matematico e autore. Mario Fiorentini rappresenta un punto di forza e orgoglio per l’intera comunità, che lo ringrazia per quanto ha fatto in una vita dedicata alla difesa di ideali, valori e diritti inviolabili. A lui il più sentito ringraziamento per aver lottato notte e giorno per regalarci una Repubblica democratica e un sogno che passa per la cultura dell’infinito».

Un grande successo, quello della manifestazione di ieri, che ha visto oltre all’assegnazione dell’Angioino D’Oro, la consegna degli angioini al merito e degli angioini ai laureati dell’anno 2018. Novità assoluta per i riconoscimenti 2018 è stata la sostituzione del classico quadro, rimasto solo per alcune attestazioni, con quella della copia del “Doppio Bolognino”, moneta battuta a Cittaducale dalla metà del XV secolo. Di grandissima rarità, la moneta si distingue per la doppia coniatura del fronte e del rovescio.

«Il lavoro portato avanti con la maggioranza tutta e in particolare con gli assessori Alessandro Cavallari e Maria Grazia Angeletti – dichiara il sindaco Leonardo Ranalli -  mi ha dato grandi soddisfazioni. Abbiamo ripristinato una cerimonia messa da parte negli scorsi anni e lo abbiamo fatto nel migliore dei modi. Dopo l’Angioino D’Oro del 2017 consegnato al prof. Vasco Ursini è stata la volta di Mario Fiorentini nel 2018 e questo a sottolineare la linea tenuta dalla commissione: dare un attestato di stima e riconoscenza a chi ha consentito ai residenti di essere orgogliosi dei cervelli della propria terra. Ad essere premiati anche associazioni e singoli che si adoperano per il bene del territorio e che hanno portato il nome di Cittaducale in giro per il mondo».

Di seguito i premiati nella serata di ieri:

Riconoscimenti laureati
(inclusi dottori e dottoresse che nel 2017 non avevano fatto pervenire la candidatura)
Anno 2018: Bastioni Sonia, Cavallari Deborah, D’aquilio Cassandra, De Tomasi Lorenzo, Ferroni Alessandra, Ficorilli Marica, Giamogante Erica, Gianni Luca, Giraldi Giacomo, Iacuitto Manuel, Innocenti Elisa, Innocenti Milena, Miglietta Noemi, Miluzzi Eleonora, Murador Elenia, Negrofume Luca,  Passi Anna, Rossi Jessica, Salvatore Elena, Santarelli Chiara, Scoppetta Vania, Tiberti Claudia, Tomassetti Michele, Tosti Luigi, Vallocchia Alessandro, Ventura Ludovica
Anno 2017: Di Giuseppe Lorenzo, D’orso Ferdinando, Falcone Eleonora, Gentile Andrea, Gentile Francesca Romana, Pandolfi Eleonora, Passi Elena 

Categoria società sportive
1) MAJORETTES SHINING STARS per aver raggiunto traguardi importanti nell’ambito dello sport, prime ai campionati italiani, prime ai campionati europei e raggiungimento della finale mondiale del Sud Africa;
2) SOCIETA’ ASD GYM ART (più premio speciale alla capitana Giorgia Micarelli) per aver raggiunto importanti traguardi nell’ambito dello sport;
3) SOCIETA’ GRUPPO STORICO CIVITA DUCALIS - ARCIERI MEDIOEVALI (più premio speciale alla giovane Roberta Chiappa) per aver raggiunto importanti traguardi nell’ambito dello sport;

Categoria atleti
1) VALLOCCHIA Andrea per aver raggiunto traguardi importanti nell’ambito dello sport approdando al calcio professionistico;
2) MUNZI Alessandro per aver raggiunto traguardi importanti nell’ambito dello sport,
campione italiano ed Europe, terzo ai mondiali nell’anno 2018 di Kichboxing, medaglia d’argento ai campionati mondiali in Germania e medaglia d’oro al World Martial Arts Game in Svizzera

Premio al merito “sociale e civile”
Al GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE SEZIONE DI CITTADUCALE per la ventennale attività di protezione civile dimostrando negli anni immediata disponibilità, spirito di sacrifico ed elevata professionalità oltre ad aver operato con competenza, abnegazione e onore a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici
                                                                                                            
Premio al merito “cultura”
A MONACO Augusto per l’intensa attività e passione sui temi culturali della storia locale e in particolare per aver riordinato e integrato l’archivio della Parrocchia di S.Maria del Popolo di Cittaducale ricevendo dal competente soprintendente un meritevole riconoscimento per l’interesse storico-culturale. Ideatore e realizzatore del percorso museale della parrocchia.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori