Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Mep Radio, Comune di Terni: diretta del Consiglio comunale

Palazzo Spada

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

17/12/2018 08:10 

 

La Pirotecnica Morsani porta Rieti in Colombia

Grande soddisfazione per Confartigianato Imprese Rieti

15/12/2018 12:36 

 

Tornano in piazza i cuori di cioccolato Telethon

Domenica 16 dicembre a Castelnuovo di Farfa

15/12/2018 09:43 

 
 

 
   

 

 

Gli edifici e la nostra identità

 


 
 
virgolette

Torna l'Ass.I.R.C.CO. a Rieti per un corso con architetti, geologi e geometri

     

di Sandro Aruffo
mercoledì 5 dicembre 2018 - 07:50


L'Associazione Italiana Recupero Consolidamento Costruzioni fondata nel 1977 ha come scopo quello di "divulgare l'informazione di tipo tecnico-scientifica e favorire l'aggiornamento professionale". Dopo cinque anni dall'ultima attività con l'associazione si è sentita l'esigenza di fare il punto dello stato dell'arte con due giornate di aggiornamento svoltesi presso l'aula conferenze dell'ordine degli architetti di Rieti dal titolo "La sicurezza e la conservazione: procedure e corrette metodiche per l'intervento sul patrimonio edilizio danneggiato dal sisma".

Pertanto i lavori hanno riguardato "professionisti operanti nel settore del recupero e la tutela del patrimonio architettonico, interessati ad acquisire ed approfondire le metodiche di conservazione e messa in sicurezza, attraverso un percorso formativo, che, partendo dalla lettura e dalla conoscenza delle costruzioni, approdi al progetto degli interventi".

Dopo i rituali saluti del Presidente Ordine Architetti PPC di Rieti, arch. Filippo Balduzzi, del Dirigente Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti dott.ssa Magda Cantù per arch. Stefano Gizzi , del Presidente Ordine Geologi Lazio geol. Roberto Troncarelli e del Presidente Collegio Geometri e Geometri Laureati di Rieti geom. Carlo Papi, ha aperto i lavori un luminare del consolidamento degli edifici come il prof. arch. Paolo Rocchi (Presidente Onorario ASS.I.R.C.CO.).

Molto amante della nostra città per motivi di studio e di lavoro, da anni indaga sui segreti delle costruzioni per capire i meccanismi che governano la loro esistenza e il loro equilibrio e le strategie di intervento per preservare possibilmente il loro stato di salute o curare le lesioni che, come sperimentato nei nostri territori, aprono ferite profonde. A ridosso del sisma del 2016 fu intervistato tra i primi esperti da Sky su questi temi che ha inculcato già dai banchi universitari, quando si rivolgeva a studenti, alcuni dei quali presenti come professionisti, e continua a diffondere con varie iniziative: agire con conoscenza storica, tecnica e operativa.

Per il convegno ha trattato nella mattinata il tema: Difendersi dal terremoto è possibile, la Cartella clinica degli edifici, le Opere di prevenzione e le Tecniche e tecnologie di intervento tradizionali ed avanzate con studio di casi emblematici in zona sismica. L'apporto dell'arch. Corin Frasca ha completato alcuni aspetti de tema.

Di seguito l'ing. Paolo Iannelli, Soprintendente speciale unico per le zone dell'Italia centrale colpite dal terremoto ha illustrato Il ruolo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, un ruolo che ha visto lo stato intervenire con operazioni spesso non sempre ben conosciute, ma di fondamentale importanza per la conoscenza finalizzata al mantenimento delle identità culturali.

Molto interessante conoscere i vari risvolti dalle statistiche e dai grafici dell’arch. Giovanni DI MAMBRO, Direttore di Settore Generale per il Commissario Straordinario Sisma 2016, con il suo intervento “La ricostruzione a due anni dal terremoto” mostrando il monitoraggio di tutte operazioni in corso per la ricostruzione dalle quali si può rilevare come si muovano i vari soggetti coinvolti in questa gigantesca operazione che coinvolge tre regioni italiane.

Quindi si susseguono gli interventi sul “Sistema multidirezionale nella messa in sicurezza e recupero di edifici post-sisma” da parte dell’ing. Daniele BERLANDA (Sviluppatore Tecnico per LAYHER S.p.A.), Le Metodologie innovative di intervento per il miglioramento e adeguamento sismico di edifici esistenti da parte dell’ing. Francesca PALLUZZI (Field Engineer HILTI S.p.A.) e Massimo MARCELLINI (Specialista Diamante HILTI S.p.A.), Le Indagini conoscitive finalizzate al progetto di minimo intervento sugli edifici storici a cura dell’ing. Paolo NERI (Direttore Tecnico UNILAB Sperimentazione S.r.l. di PG) e ancora il geol. Domenico MARCHETTI (Libero professionista) con la Microzonazione Sismica , Strumento di mitigazione del rischio (Casi esemplificativi) .

Chiude la giornata l’ ing. phd Eduardo CALIANO sulla Tutela attiva del patrimonio architettonico tra anamnesi e diagnosi. Alla ripresa del giorno seguente sono intervenuti l’arch. Stefano ELEUTERI (Libero professionista operante sui beni vincolati) sul miglioramento sismico nel rispetto del bene monumentale: il Chiostro di San Domenico a Rieti e Alessandro ROVERSI per SCHINDLER S.p.A. sulla Accessibilità nell’edilizia storica e nelle aree monumentali con interventi complessi realizzati.

Inoltre 'Il rilevamento architettonico e gli interventi sul patrimonio edilizio esistente' a cura del prof. arch. Luca J. SENATORE (Ricercatore “Sapienza” Università di Roma), gli Strumenti di conoscenza per la vulnerabilità strutturale del costruito storico con intervento del prof. ing. Andrea GIANNANTONI (Consigliere ASS.I.R.C.CO., Libero professionista, Ricercatore Università di Ferrara), La progettazione strutturale su edifici esistenti alla luce delle nuove NTC 2018 a cura degli Ingg. Laura LUDOVISI e Francesco CORTESI (Liberi professionisti) e infine sul Sismabonus , Guida tecnica e fiscale per la messa in sicurezza antisismica degli immobili, con intervento dell’ ing. Roberto CORNACCHIA (Libero professionista)

Prezioso il lavoro del Comitato organizzatore e di Coordinamento composto da arch. Antonio BRUNO (Segretario Generale e Tesoriere ASS.I.R.C.CO. – Libero professionista), arch. Filippo BALDUZZI (Presidente Ordine Architetti PPC di Rieti - Libero Professionista) e arch. Elena RAPETTI (Consigliere Ordine Architetti PPC Rieti) e della segreteria dell’associazione a cura di Michela PACELLI.

 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori