Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Amatrice, due strutture sportive intitolate a Gianni Cicconi

Palombini: «Grazie agli Ultras, gesto meraviglioso»

18/09/2018 14:34 

 

Croce Rossa Italiana, rinnovato il direttivo del Comitato di Rieti

Mario Cristallini

La presidenza a Mario Cristallini, vice Francesco Maria Palomba

17/09/2018 19:33 

 

Banda ultralarga: se ne parlerà a «Ultranet@work Rieti»

Il 20 settembre un seminario gratuito della Camera di Commercio reatina

17/09/2018 19:24 

 
 

 
   

 

 

Regione: completata la pianificazione per la ricostruzione delle frazioni di Amatrice

 


 
 
virgolette

Nei prossimi giorni verrà assegnato l’appalto da 12 milioni di euro per la rimozione e la gestione delle macerie di tipo ‘A’ e ‘B’

     

dalla Redazione
giovedì 6 settembre 2018 - 09:04


Completate le deperimetrazioni nelle frazioni del Comune di Amatrice: questa mattina con l’approvazione in Giunta delle ultime tre delibere regionali relative alle zone di Retrosi, Sommati e Capricchia, in tutte le aree di Amatrice colpite dal sisma potrà essere avviata la ricostruzione, secondo quanto richiesto nell’ambito delle osservazioni, con tempi e procedure più snelle. La Regione ha stabilito i perimetri urbanistici all’interno dei quali avverrà la riqualificazione post terremoto dei centri storici di 6 Comuni e di circa 60 frazioni.

Queste perimetrazioni sono state definite attraverso un’accurata istruttoria tecnica tra l’Amministrazione regionale, l’Ufficio per la ricostruzione del sisma e i Comuni interessati, con l’obiettivo di pianificare le opere e i relativi servizi in zone sicure dal punto di vista geologico, coinvolgendo i proprietari degli immobili. Terminata la fase emergenziale, è in via di conclusione anche la rimozione delle macerie: è entrata in funzione la macchina tritovagliatrice, che permetterà di separare accuratamente i materiali e completare gli interventi di recupero e smaltimento delle macerie anche nei centri storici.

I lavori sono proseguiti senza interruzione per tutto il mese di agosto, mentre nei prossimi giorni verrà assegnato l’appalto da 12 milioni di euro per la rimozione e la gestione delle macerie di tipo ‘A’ e ‘B’, vale a dire con un possibile interesse storico o archeologico.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori