Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Carceri, nuova rissa a Rieti

© Il nuovo carcere di Rieti

Sappe: il ministro Bonafede mandi gli ispettori

13/06/2019 20:38 

 

Fondi Lazio, Gdf: danno erariale per oltre 1 mln di spese

Diversi gli esponenti politici indagati in carica al Consiglio regionale del Lazio tra il 2010 e il 2013

13/06/2019 18:34 

 

Terremoto: scossa di 3.0 ad Amatrice, nessun danno ma continuano le verifiche

Epicentro Nommici ad una profondità di circa 12 chilometri

10/06/2019 16:00 

 
 

 
   

 

 

Niente ritiro a Leonessa per il Perugia, protesta il sindaco

 

Leonessa
Leonessa

 
 
virgolette

«Abbiamo subito un danno. Grave mancanza di rispetto, faremo causa» annuncia Trancassini

     

di Ansa
martedì 14 agosto 2018 - 11:30


«L'AC Perugia si è preso gioco di noi. Siamo stati contattati i primi di giugno per il ritiro di luglio e agosto della prima squadra del Perugia calcio, abbiamo incontrato i loro dirigenti che sono venuti a Leonessa, ci hanno chiesto di eseguire dei lavori al campo e agli spogliatoi ed al nostro sì hanno risposto con lettere di approvazione e con comunicati stampa nei quali venivano sottolineati valori come 'solidarietà'' e 'opportunità'' per le comunità colpite dal sisma, facendosi in tal modo pubblicità alle nostre spalle. Poi una serie interminabile di bugie e di rinvii». Lo racconta all'ANSA il deputato di FdI e sindaco di Leonessa, uno dei comuni del Reatino colpiti dal sisma, Paolo Trancassini.

«Nonostante avessimo eseguito tutti i lavori richiesti - prosegue Trancassini -, anche con il contributo della Regione Lazio, soprattutto quelli relativi al campo, peraltro sotto la direzione di incaricati del Perugia, la loro prima squadra non è venuta né a luglio e né ad agosto. Addirittura nell'ultimo incontro ci è stata prospettata la possibilità di avere il ritiro ad agosto a patto di un pagamento. Fa male constatare l'arroganza di chi, forte del proprio blasone, crede di poter prendersi gioco di un'apparente piccola realtà e rincrescere la superficialità con la quale si scomodano concetti e valori poi disattesi».

«Abbiamo subito un danno da tutto ciò - conclude il sindaco di Leonessa -, un grosso danno, ma soprattutto una grave mancanza di rispetto e questo è inaccettabile; per tale motivo oltre alla denuncia pubblica della vergognosa pantomima di cui siamo stati oggetto, perseguiremo l'AC Perugia legalmente in ogni sede, forti della documentazione in nostro possesso e delle dichiarazioni pubbliche a mezzo stampa rilasciate dalla società».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori