Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Carceri, nuova rissa a Rieti

© Il nuovo carcere di Rieti

Sappe: il ministro Bonafede mandi gli ispettori

13/06/2019 20:38 

 

Fondi Lazio, Gdf: danno erariale per oltre 1 mln di spese

Diversi gli esponenti politici indagati in carica al Consiglio regionale del Lazio tra il 2010 e il 2013

13/06/2019 18:34 

 

Terremoto: scossa di 3.0 ad Amatrice, nessun danno ma continuano le verifiche

Epicentro Nommici ad una profondità di circa 12 chilometri

10/06/2019 16:00 

 
 

 
   

 

 

Truffe agli anziani: scoperta una banda, 5 arresti per 23 raggiri

 


 
 
virgolette

In trasferta da Napoli in varie città del Centro Italia, c'è anche Rieti

     

dalla Redazione
lunedì 13 agosto 2018 - 19:28


Una banda specializzata nelle truffe agli anziani, che agiva soprattutto in trasferta da Napoli in più città del Centro Italia: 23 i raggiri al momento addebitati tra quelli riusciti o tentati. È quanto hanno scoperto i carabinieri di Grosseto che hanno arrestato, in collaborazione con i colleghi di Napoli, 5 persone mentre per una sesta è scattato l'obbligo di dimora, in esecuzione di una misura cautelare disposta dalla magistratura grossetana.

Gli indagati, tra i quali anche una donna, hanno tra i 30 e i 50 anni e sono tutti residenti a Napoli. Secondo quanto accertato dai militari, le vittime, spesso donne anziane e sole, venivano scelte anche tramite ricerche sulle Pagine bianche.

Ogni 'trasferta' poteva fruttare circa 10.000 euro tra soldi e gioielli presi alle vittime. La tecnica del raggiro era quella del falso incidente o controllo stradale a un parente della persona anziana presa di mira: presentandosi al telefono come fantomatici carabinieri, avvocati o assicuratori veniva chiesta una somma di denaro per evitare che il familiare fosse arrestato o processato.

A casa delle vittime passava poi un complice a ritirare i soldi. Le truffe contestate sarebbero avvenute nelle province di Grosseto, Firenze, Arezzo, Roma, Frosinone, Viterbo, L'Aquila, Rieti e anche a Napoli. Le indagini sono partite dal capoluogo maremmano dopo un episodio avvenuto nel marzo 2017, in un piccolo paese della provincia, a Castel Del Piano: allora i militari riuscirono a intercettare un'auto, presa a noleggio da un uomo rivelatosi poi essere uno dei presunti 'trasfertisti'

Per tre degli indagati è scattato l'arresto in carcere, per gli altri due ai domiciliari. Associazione per delinquere finalizzata a estorsioni e truffe aggravate nei confronti degli anziani e anche riciclaggio le ipotesi di reato per cui procede a vario titolo la procura di Grosseto.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori