Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Applausi alla sfilata di moda di Amatrice

Anche così il paese prova a ripartire

19/08/2018 10:41 

 

Terminillo Circus, un successo la prima edizione

Minimoto, artisti di strada e musica il cocktail proposto ai tanti turisti

19/08/2018 08:32 

 

Cittaducale, lavori di riqualificazione alla basilica di Santa Maria di Sesto

Leonardo Ranalli

Presentato ai numerosi intervenuti il rilancio dell'area

18/08/2018 09:17 

 
 

 
   

 

 

Zingaretti: 170 posti di lavoro nel nuovo polo di sviluppo software a Rieti

 


 
 
virgolette

Il progetto di 'Information technology' verrà realizzato nell’ex Inpdap del capoluogo

     

dalla Redazione
martedì 7 agosto 2018 - 14:45


«La realizzazione di un nuovo polo di sviluppo di software a Rieti è l’esempio tangibile di come la sinergia tra pubblico e privato rappresenti un binomio imprescindibile per creare nuova occupazione. Saranno 170 i nuovi posti di lavoro, in gran parte a disposizione di neodiplomati e laureati, e di questi 40 saranno assunti a breve. Ibm, Mise e Regione Lazio, questi i promotori e soggetti attuatori del progetto di information technology, che verrà realizzato nell’ex Inpdap di Rieti grazie a un importante investimento regionale, che sarà stanziato in raccordo con il lavoro di Mise e Invitalia; un’iniziativa che darà lavoro a quasi duecento professionisti, gran parte dei quali giovani anche alla prima esperienza lavorativa». Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

«Questa è una bella storia da raccontare, la prova di come stiamo lavorando, grazie agli assessorati allo Sviluppo Economico e al Lavoro, per finanziare e sostenere progetti di questo tipo volti a generare nuovi posti di lavoro in territori, come Rieti ma non solo, dove occorre creare nuova occupazione. È dunque mediante la firma di contratti di sviluppo o accordi di innovazione mirati a sostenere gli investimenti di imprese sul nostro territorio, come ad esempio la Ibm a Rieti, la Sicamb a Latina, la Bridgestone di Castel Romano, che la Regione Lazio cerca di offrire risposte concrete ai bisogni dei cittadini, prospettive ai giovani in cerca di prime esperienze di lavoro. Il meccanismo è semplice: i privati che intendono investire preparano un dossier, successivamente valutato da Stato e Regione che poi, in caso di valutazione positiva, danno il via libera all’investimento. Tutti fatti e non parole. Perché è così - conclude Zingaretti - che cresce il Lazio. Così che deve crescere il nostro Paese».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori