Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Carceri, nuova rissa a Rieti

© Il nuovo carcere di Rieti

Sappe: il ministro Bonafede mandi gli ispettori

13/06/2019 20:38 

 

Fondi Lazio, Gdf: danno erariale per oltre 1 mln di spese

Diversi gli esponenti politici indagati in carica al Consiglio regionale del Lazio tra il 2010 e il 2013

13/06/2019 18:34 

 

Terremoto: scossa di 3.0 ad Amatrice, nessun danno ma continuano le verifiche

Epicentro Nommici ad una profonditą di circa 12 chilometri

10/06/2019 16:00 

 
 

 
   

 

 

Carabinieri, giornata di controlli anti droga con l'ausilio di unitą cinofile

 


 
 
virgolette

Arresti e denunce a Collevecchio, Fara Sabina, Toffia e Montasola

     

dalla Redazione
sabato 4 agosto 2018 - 07:26


Durante l’intera giornata di ieri, da prima dell’alba e fino a notte inoltrata, i militari della compagnia carabinieri di Poggio Mirteto, con l’ausilio di un’unità cinofile messe a disposizione dal comando provinciale di Roma, hanno effettuato una serie di perquisizioni domiciliari e personali volte a contrastare senza sosta il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Teatro di questa attività, disimpegnata da 6 pattuglie in divisa ed in abiti civili, sono stati i centri abitati di Fara in Sabina, Collevecchio, Montasola e Toffia, ove in tre diversi episodi sono stati eseguiti un arresto e due denunce in stato di libertà.

A Collevecchio, i militari della locale stazione, in collaborazione con l’arma di Casperia, hanno fatto irruzione all’interno di una palazzina e hanno arrestato una 62enne pregiudicata italiana, già ai domiciliari per reati in materia di stupefacenti. La donna è trovata in possesso di quasi 11 grammi di cocaina già suddivisa in dosi, due bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento, il tutto occultato in alcuni mobili della cucina all’interno di vari recipienti, nonché denaro contante frutto dell’attività di spaccio ed alcuni telefoni cellulari. La donna, in seguito a quanto accertato dagli inquirenti, anche in virtù dei suoi illeciti trascorsi, dopo le formalità di rito, è stata tradotta presso il carcere femminile di Roma-Rebibbia mentre il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

A Toffia, un equipaggio dell’aliquota radiomobile della compagnia di Poggio Mirteto, nel transitare in una strada isolata di quel centro, ha notato una macchina ferma seminascosta dalla vegetazione. Insospettiti, i militari si sono avvicinati e hanno controllato gli occupanti, trovando circa 20 grammi di hashish celati da una 20enne italiana, incensurata. La ragazza è stata denunciata in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e la sostanza stupefacente sequestrata.

A Montasola, un italiano di 34 anni, censurato, dopo aver perso il controllo della propria autovettura, finita contro il guard-rail, portato in ospedale è risultato essere positivo alla cocaina ed all’alcool e quindi il personale della stazione carabinieri di Poggio Mirteto lo ha denunciato per guida in stato d’ebbrezza e sotto l’influsso di droghe.

Nella stessa operazione sono stati anche controllati tre esercizi commerciali - bar e pub- particolarmente frequentati in questa stagione ed eseguiti cinque posti di controllo, durante i quali sono state controllati circa 50 autoveicoli ed identificate 57 persone. Particolare attenzione è stata posta nei centri abitati di Fara in Sabina e nelle sue frazioni al fine di contrastare il fenomeno dei furti in abitazione che nell’ultimo periodo sono in forte regresso.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori