Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Collalto Sabino, s'inaugura il sito archeologico di San Giovanni in Fistola

Individuata un'importante area santuariale di epoca romana

21/06/2018 08:47 

 

La Cooperativa Loco Motiva alla settimana di inFLORA

Nunzio Virgilio Paolucci

«Una esposizione di opere “floreali” godibili e visibili da tutti e durante tutto l’anno» annuncia Paolucci

19/06/2018 10:31 

 

Frasso Sabino, si parla di storia ed evoluzione delle bande musicali

Leonardo Laserra Ingrosso

Alla conferenza parteciperà il Tenente Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso

15/06/2018 10:05 

 
 

 
   

 

 

Cgil, al via il primo concorso di storia locale

 


 
 
virgolette

Istituita la borsa di studio «I Giovani e la Memoria»

     

di Walter Filippi - Cgil Lazio
sabato 9 giugno 2018 - 07:41


La Cgil di Roma e Lazio, la Cgil Rieti Roma E.V.A, lo SPI Cgil di Roma e Lazio, lo SPI Cgil Rieti Roma E.V.A, la FLC Cgil Roma e Lazio, la FLC Cgil Rieti Roma E.V.A la sezione ANPI "B. Trentin" di Rieti Roma EVA, in collaborazione con ATP di Rieti, con la Provincia di Rieti e il comune di Castelnuovo di Farfa, indicono il primo concorso di storia locale relativa al periodo dell'occupazione nazifascista del Reatino (1943-1944) con lo scopo di favorire la conoscenza degli avvenimenti, di comprendere le scelte dolorose che gli italiani hanno compiuto per difendere la dignità, la libertà e la giustizia.

L'obiettivo è invitare le nuove generazioni a riflettere sulle forme della convivenza civile, sui valori della democrazia e della pace, sul rispetto della dignità umana, sugli ideali di fratellanza e solidarietà, sul sentimento di cittadinanza, stimolando la capacità di analisi dei problemi attuali e favorendo il valore della continuità tra le generazioni.

Lo studio e la ricerca della storia locale possono aiutare i giovani, infatti, a comprendere meglio le proprie radici rendendoli testimoni consapevoli della propria storia Il recupero della memoria storica di fatti ed avvenimenti legati alle dolorose vicende del secondo conflitto mondiale nel territorio Reatino, testimonierà le sofferenze affrontate dai nostri predecessori quale prezzo delle libertà conquistate che oggi si danno per scontate.

Il progetto "I Giovani e la Memoria" vuole rafforzare la conoscenza degli avvenimenti locali che hanno portato alla nascita della Costituzione e della democrazia e mantenere alti i valori che ne sono alla base. La premiazione avverrà in occasione delle celebrazioni per la festa nazionale della Liberazione del 25 Aprile 2019 con una specifica manifestazione dove i protagonisti saranno proprio i giovani e dunque gli studenti delle scuole del territorio.

Ogni Istituto scolastico della provincia di Rieti potrà rendersi protagonista della cerimonia commemorativa della Liberazione, presentando, in tale sede, gli elaborati prodotti per il concorso: testo da leggersi o recitare, audiovisivo da presentare e proiettare, cantì da eseguirsi e naturalmente tutte le altre proposte e creazioni nate dalla creatività e dall'impegno. La pubblicazione dei documenti prodotti potrà avvenire con case editrici che manifestino interesse, nel rispetto della normativa che regola la materia.

I proponenti del Concorso auspicano che tutte le Scuole Secondarie di 1° e di 2° grado della provincia di Rieti aderiscano a questa iniziativa, che si propone anche di rendere omaggio alla memoria di giovani e spesso giovanissimi studenti che settanta anni fa, insieme a tanti altri italiani, sacrificarono la propria vita nella lotta per conquistare quella libertà e democrazia di cui oggi beneficiano tutti gli italiani. Auspicano, infine, che gli istituti sviluppino ulteriori ricerche sui luoghi simbolo di quel periodo storico nel nostro territorio.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori