Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Rugby: Terminillo nel calendario 2021 della prestigiosa ‘Snow 5s Rugby’

Donati: «altro importante risultato nel percorso di valorizzazione del territorio»

04/08/2020 08:59 

 

Al via il tesseramento FISI per la stagione 2020-21

Nicola Tropea

Bonus e incentivi per le società laziali. Una opportunità in più per gli sci club reatini

19/07/2020 16:08 

 

Atletica: buon esordio per Jacobs, 10"21 nei 100 metri a Rieti

Marcell Jacobs

Nei 100 metri scatta dal crono di 10"21 (+1.1) ottenuto in finale dopo il 10"22 (+1.7)

12/07/2020 08:21 

 
 

 
   

 

 

Diego Crescenzi campione europeo Bike trial 2018

 

Sul podio più alto Diego Crescenzi
Sul podio più alto Diego Crescenzi

 
 
virgolette

Il biker reatino riporta il punteggio più basso di tutte le categorie

     

dalla Redazione
martedì 5 giugno 2018 - 19:21


Si sono tenuti a Brezova Sokolov in Repubblica Ceca i campionati europei assoluti in prova unica di bike trial. La categoria minime che comprende atleti di età 13 - 15 anni, ha visto al via anche il reatino Diego Crescenzi con la sua bici Monty m5os.

Il percorso di gara era composto da otto zone controllate dai giudici da ripetersi per due volte: enormi rocce e tronchi hanno messo a dura prova i concorrenti provenienti da diverse nazioni europee. Diego è partito subito fortissimo siglando sul proprio cartellino uno zero dopo l'altro e cioè a dire senza commettere alcun errore.

Questo ritmo di gara è stato condotto dal biker reatino per tutto il primo giro chiudendo appunto a zero penalità contro le cinque del ceco Veprek e le otto dello slovacco Galovic. Nulla è cambiato poi al secondo e ultimo giro che, con la massima concentrazione, ha siglare ancora zero penalità contro una di Veprek e una di Galovic.

«Sono troppo contento! Finalmente il titolo di campione europeo è arrivato. - racconta Diego - L'ho sfiorato per ben due volte e alla fine. La gara non è stata molto difficile e proprio per questo bisognava stare attenti a non sbagliare altrimenti sarebbe stato impossibile recuperare. Ho riportato il punteggio più basso di tutte le categorie e, come in effetti mi faceva notare il responsabile Giuliano Gualeni, è un segnale da non sottovalutare. Faccio i complimenti agli organizzatori per il grande lavoro svolto. Ringrazio la squadra Bike trial Italia e la mia famiglia per il supporto ricevuto».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori