Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Carceri. Aggressione a Rieti, Cgil: «Sicurezza e personale le priorità»

La casa circondariale nuovo complesso Rieti

Torna alla ribalta il tema della sicurezza nelle carceri del Lazio

18/08/2018 09:01 

 

Terremoto: a Rieti nuove stazioni accelerometriche

Lo prevede un protocollo d'intesa con la Protezione civile

18/08/2018 08:59 

 

Controlli straordinari della Polizia di Stato per il Ferragosto

Un arresto e tre denunciati a piede libero

17/08/2018 07:25 

 
 

 
   

 

 

Sorpresi a rubare rame in un deposito: arrestati

 


 
 
virgolette

Avevano portato via oltre 45 metri di cavo elettrico di rame di uso industriale

     

dalla Redazione
giovedì 12 aprile 2018 - 13:00


Arrestati a Borgorose un 48enne italiano e un 33enne bulgaro sorpresi dai carabinieri appena dopo aver asportato cavi di rame da un magazzino del posto. I due uomini, provenienti dalla vicina Marsica, una volta forzata la recinzione e l’ingresso dei locali di stoccaggio materiali della società, approfittando dello scarso traffico in quella zona, nelle prime ore di ieri sono entrati all’interno del sito e si si sono dedicati ad una minuziosa asportazione dei cavi in rame costituenti l’impianto elettrico della fabbrica.

Tale refurtiva è stato poi accuratamente stipata all’interno di un'autovettura in loro uso, pronta per la fuga e per il rientro verso l’avezzanese.

Tali mosse, però, non sono passate inosservate ad un dipendente della ditta che insospettito dalla presenza del mezzo in quell’area ha avvertito la centrale operativa del Comando Compagnia carabinieri di Cittaducale. La pattuglia, giunta sul posto, ha notato subito la manomissione della recinzione e, quindi, ha bloccato i due occupanti del mezzo che si stavano dando ad una precipitosa fuga.

La perquisizione del mezzo ha permetto ai militari di trovare ben 45 metri di cavo elettrico di rame di uso industriale ed altro materiale asportato dal magazzino. Nel veicolo sono stati inoltre trovati, occultati, tenaglie, cesoie, smerigliatrici, guanti da lavoro, etc. usati per il colpo dai malviventi.

I due, entrambi gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e condotti presso le camere di sicurezza del comando provinciale carabinieri di Rieti a disposizione del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Rieti, Luana Bennetti, titolare del procedimento penale. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori