Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Rieti, domenica torna Bicincittà

L'evento promosso dall'Associazione di promozione sociale Musikologiamo

19/04/2018 10:02 

 

Da Roma a L’Aquila passando per le valli e montagne dell’Appennino Centrale

Manuel Cavalieri

Dal 21 al 28 aprile la solitaria corsa dell’atleta Manuel Cavalieri da Roma a L’Aquila

19/04/2018 09:13 

 

Antonelli vince a Fiuggi

Giorgio Antonelli

Prima vittoria stagionale nel Memorial Severa

16/04/2018 08:18 

 
 

 
   

 

 

A Rieti si nuota nelle acque meravigliose dell'inclusione

 


 
 
virgolette

Presenti 240 atleti di 22 team con rappresentanze anche dall'Umbria e dall'Abruzzo

     

dalla Redazione
mercoledì 11 aprile 2018 - 20:51


Sta tutto negli innumerevoli sorrisi, negli abbracci sinceri, nel luccichio di centinaia di medaglie il bilancio dei Giochi Regionali Special Olympics che il Team Lazio ha organizzato a Rieti, nella piscina Aria Sport di Campoloniano, lo scorso fine settimana.

240 atleti di 22 team con rappresentanze anche dall'Umbria e dall'Abruzzo si sono tuffati con grinta alla ricerca della vittoria contro i propri limiti, tornando a casa con l'orgoglio e la consapevolezza di chi ha dato tutto, come vuole il loro giuramento: «Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze».

Accanto a loro decine di volontari delle scuole superiori reatine (Elena Principessa di Napoli e Istituto Luigi di Savoia) e di Palestrina, testimoni e coprotagonisti di tante imprese sportive e nuove amicizie nate a bordo vasca. Perché attraverso lo sport Special Olympics promuove la piena inclusione di tutte le persone nella società.

Ed eccoli, tutti i team che si sono confrontati in questi Play the Games a colpi di bracciate, dando vita a un grande spettacolo di sport e inclusione: Verdeacqua Smile L'Aquila, Nuova Era Latina, Santa Lucia Filippini, Santa Maria, Accademia del Nuoto, Afisbi Sport, Agenda, Circolo Canottieri Tevere Remo, Colle Primavera, Con Noi, Cotrad, Diaphorà Onlus Latina, Esperimento, La Fenice, La lepre e la tartaruga, Liberi di fare sport Tivoli Empolum, Polisportiva Noi con voi Rieti, Polisportiva Banca d'Italia, Roma 12, Senza Frontiere, Sorrisi che nuotano Eta Beta Viterbo, Atletica Tarsina, Sportinsieme.

«La nostra organizzazione – dichiara il direttore provinciale di Special Olympics Rieti Enrico Faraglia – ha ancora una volta dimostrato che se le cose si fanno con dedizione e passione, riescono bene. Un ringraziamento alle famiglie che si sono messe a disposizione dello staff, ricoprendo ruoli importanti, ad Aria Sport che con la sua struttura è stata all'altezza delle nostre infinite esigenze e a tutti gli amministratori e sostenitori di Special Olympics che sono intervenuti durante la due giorni: Gianluca Giovannelli del Rotary, il consigliere comunale con delega allo Sport Roberto Donati, l'assessore ai Servizi Sociali Giovanna Palomba, il delegato provinciale del Coni Luciano Pistolesi, il vicesindaco Daniele Sinibaldi, i consiglieri comunale Letizia Rosati e Morena De Marco, insieme al consigliere regionale Fabio Refrigeri. Fondamentali per la riuscita dell'evento la partecipazione della Fondazione Varrone e la presenza della Croce Rossa Italiana e del servizio medico che si sono messi a disposizione».

Alla cerimonia di apertura hanno preso parte anche Claudia Chiarinelli, vice presidente del consiglio comunale di Rieti, l'assessore alla Cultura Gianfranco Formichetti ed il consigliere comunale Matteo Carrozzoni.

Per moltissimi atleti, il cammino di preparazione ai Giochi nazionali che si terranno dal 4 al 10 giugno a Montecatini prosegue ed è già tempo di pensare ai prossimi Play the Games di Atletica che lo stadio di Fiano Romano ospiterà tra pochi giorni, il 14 e 15 aprile.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori