Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Pulizia strade Terminillo, divieto di sosta su via Villini

Dalle ore 6 di domani mattina e fine a termine lavori

26/04/2018 14:46 

 

Provincia: Cossu, difendiamo l'ambiente e l'agricoltura in Sabina

©

Ritirata la mozione sull'impianto per la produzione di biometano a Ponzano

26/04/2018 14:44 

 

Taglio del nastro per i Giardini Vincentini

Il taglio del nastro

Dal dopoguerra sede prestigiosa della Prefettura di Rieti

26/04/2018 14:39 

 
 

 
   

 

 

Violenza sulle donne, per Borbona una Casa rifugio

 


 
 
virgolette

Sarà uno dei sette nuovi centri antiviolenza e tre case rifugio

     

dalla Redazione
mercoledì 6 dicembre 2017 - 19:13


È stata approvata nei giorni scorsi la graduatoria regionale per l’istituzione e gestione di nuovi servizi per il sostegno alle donne vittime di violenza. Tale graduatoria prevede l’apertura di sette nuovi centri antiviolenza e tre case rifugio. Tra queste la casa rifugio di Borbona che rappresenta l’unica realtà finanziata della provincia.

«Per il comune di Borbona rappresenta un onore essere stati scelti a livello regionale come l’unica struttura residenziale dell’intera provincia e fa di questo paese uno dei pochi ad avere due realtà a vasto impatto territoriale» dichiara il Sindaco Maria Antonietta Di Gaspare.

«A poco più di un anno dall’apertura della RSA, si avvia uno tra i servizi più delicati a carattere sociale, un importante traguardo per questa Amministrazione - prosegue il primo cittadino - che così diventa parte della Rete Regionale di Servizi a favore delle donne che hanno subito forme di violenza. Ringraziamo il Presidente e la Giunta Regionale, in particolare l’Assessora Rita Visini per l’impegno in tale direzione e per ritenuto importante consentire ad ogni provincia laziale di avere servizi idonei».

«Il Comune di Borbona, pur facendo parte della zona più colpita dai sismi dello scorso anno, ha sempre mantenuto e manterrà costante impegno a favore delle categorie più fragili, mettendo a disposizione all’intero territorio i propri servizi, prodigandosi non solo nel contrasto alla violenza di genere, ma anche nella quotidiana attività di prevenzione, attraverso la diffusione costante e capillare della cultura delle pari opportunità e del rispetto» conclude Di Gaspare.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori