Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Monte Cima d'Arme, sull'incendio l'ombra del dolo

© Cima d'Arme

Poggio Bustone . Da ieri va a fuoco la vetta

21/11/2017 13:45 

 

Brucia Cima d'Arme, all'opera i Vigili del fuoco

Le operazioni di spegnimento

Le fiamme divampate già nel pomeriggio di ieri

21/11/2017 11:21 

 

Rieti, contro l'apertura della ZTL una raccolta firme

© Uno dei varchi al centro storico

«Non favorirà i pochissimi commercianti presenti» dicono dall'associazione 'Il Cancello'

20/11/2017 18:30 

 
 

 
   

 

 

Acqua a Roma, Acea: fabbisogno 510 mln mc anno. Ecco le fonti

 

Le sorgenti del Peschiera
Le sorgenti del Peschiera

 
 
virgolette

L'Acquedotto del Peschiera di Cittaducale è la fonte principale

     

dalla Redazione
giovedì 10 agosto 2017 - 09:22


Il fabbisogno idrico di Roma, secondo le previsioni, «dovrebbe attestarsi sui livelli dell'ultimo anno». Lo scrive Acea nella risposta inviata oggi al Foia dell'AGI.

«Da qui la necessità di attuare ogni azione per limitare al massimo sprechi e dispersioni lungo la rete, soprattutto se dovessero verificarsi altri periodi così severamente siccitosi», sottolinea l'azienda. Dai prospetti ricevuti dall'AGI, risulta che nel 2016 nella rete idrica della Capitale sono stati immessi 510,08 milioni di metri cubi d'acqua. Nel 2015 erano stati 493,17 milioni di metri cubi. L'Acquedotto del Peschiera, di Cittaducale (Rieti) è la fonte principale, con una portata media giornaliera di 9,020 metri cubi d'acqua al secondo.

Segue un'altra sorgente che si trova, anche questa come il Peschiera, in provincia di Rieti, a Casaprota: Le Capore, con una portata media giornaliera di 4,215 metri cubi al secondo. Il lago di Bracciano, attorno al quale è sorta la contesa con la Regione Lazio, ha un peso marginale tra le fonti a cui si abbevera la capitale: la portata media giornaliera è di 0,387 metri cubi al secondo.

Roma attinge anche a sorgenti sparse nella sua provincia. Sono quelle di Marcio (Agosta-Narano Equo), che fornisce 3,488 metri cubi al secondo; Acquoria (Tivoli) da dove arrivano 0,556 metri cubi; Salone (Roma) che eroga 0,225 metri cubi.

Infine, la capitale si approvvigiona da tre pozzi ricadenti tutti nel territorio romano: Torre Angela, che da' 1,001 metri cubi al secondo, e Finocchio, che ne versa 0,176 (entrambi sono nell'area urbana di Roma), e Pantano Borghese (Montecompatri) con 0,314 metri cubi.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2017  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori