Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Incendi, gli aggiornamenti nella provincia di Rieti

© L'incendio a Borgovelino

Alle ore 17.30 si lavora ancora a Cottanello e a Borgovelino

17/08/2017 17:43 

 

Incendi, bruciano i boschi di Cottanello

L'incendio a Castiglione di Cottanello

Nella notte gli interventi dei vigili del fuoco

17/08/2017 07:44 

 

La storia di Terry, da cucciolo salvato da terremoto a pompiere

Menzione speciale a Camilla, morta durante le ricerche di un disperso

16/08/2017 14:16 

 
 

 
   

 

 

Caldo, Ministero della salute: tra oggi e venerdì temperature in calo =

 


 
 
virgolette

Venerdì 'bollino verde' in 11 città

     

dalla Redazione
giovedì 10 agosto 2017 - 09:10


Il caldo estremo portato dall'anticiclone africano 'Lucifero' concede un break tra oggi e venerdì, quando una veloce bassa pressione atlantica raggiungerà il nord Italia, portando piogge e temporali che potrebbero estendersi fino alla regioni del centro.

Oggi il caldo torrido persisterà soprattutto al centro-sud (16 le città con 'bollino rosso'), mentre venerdì la situazione migliorerà in tutta la penisola, con temperature in calo e 'bollino verde' per 11 località. Lo rende noto il ministero della Salute attraverso il Bollettino delle ondate di calore. Le città con 'bollino rosso' oggi saranno: Ancona, Bari, Cagliari, Campobasso, Catania, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Viterbo.

Si torna a 'respirare' invece a Bolzano, Brescia, Genova, Milano, Torino, Venezia e Verona. Per la giornata di venerdì, le città con 'bollino verde' saranno: Bologna, Bolzano, Brescia, Civitavecchia, Firenze, Genova, Milano, Torino, Trieste, Venezia, Verona. Sul resto d'Italia il bollino sarà 'giallo', ad eccezioni di Catania, dove non si placa l'emergenza caldo. Il 'bollino rosso' - spiega il ministero della Salute - indica «condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone con malattie croniche».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2017  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori