Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Incendi, gli aggiornamenti nella provincia di Rieti

© L'incendio a Borgovelino

Alle ore 17.30 si lavora ancora a Cottanello e a Borgovelino

17/08/2017 17:43 

 

Incendi, bruciano i boschi di Cottanello

L'incendio a Castiglione di Cottanello

Nella notte gli interventi dei vigili del fuoco

17/08/2017 07:44 

 

La storia di Terry, da cucciolo salvato da terremoto a pompiere

Menzione speciale a Camilla, morta durante le ricerche di un disperso

16/08/2017 14:16 

 
 

 
   

 

 

Pompieri volontari indagati a Ragusa, Conapo Rieti: il vero volontariato è gratis

 


 
 
virgolette

Il fatto «non può e non deve sporcare l’immagine dell’intero corpo nazionale» commenta Faraglia

     

dalla Redazione
giovedì 10 agosto 2017 - 08:56


«La notizia dell’arresto di 15 vigili del fuoco volontari di Ragusa che provocavano incendi e simulavano richieste di soccorso per trarne un illecito compenso non può e non deve sporcare l’immagine dell’intero corpo nazionale». Così interviene Andrea Faraglia, segretario provinciale del Conapo di Rieti.

«Senza entrare nel merito della vicenda, ancora al vaglio della magistratura cui il Comando dei vigili del fuoco di Ragusa si era rivolto - aggiunge - ci auguriamo che si faccia la massima chiarezza in tempi rapidi e che i responsabili, se riconosciuti colpevoli dei fatti gravissimi di cui sono accusati, vengano puniti in modo esemplare e che non indossino mai più la divisa dei pompieri».

«È doveroso precisare tuttavia - prosegue Faraglia - che gli arrestati non sono personale di ruolo dei vigili del fuoco, sono invece inquadrati tra i volontari i quali non sono vincolati da rapporto di impiego con l’amministrazione. I volontari vengono impiegati temporaneamente, a richiesta, quando se ne ravvede la necessità e retribuiti ad ore».

«È una anomalia che il Conapo denunciamo da sempre - prosegue Faraglia - il vero volontariato dovrebbe essere gratuito e non pagato 10 euro l’ora come avviene nei vigili del fuoco. È una riforma che chiediamo da anni: che sancisca, una volta per tutte, la netta separazione del personale volontario da quello permanente».

«Abbiamo chiesto con forza - termina il sindacalista - di trovare soluzione nel decreto delegato di riordino del corpo dalla legge Madia entrato in vigore a luglio, ma cosi purtroppo non è stato».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2017  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori