Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Zingaretti, il Lazio torna a scommettere sull'agricoltura

Nicola Zingaretti

1278 nuovi agricoltori sono un grande elemento di discontinuità

19/01/2018 20:13 

 

Gala Tech, Valente: «In campo tutte le iniziative per salvaguardare l'occupazione»

Lucia Valente

23 i lavoratori coinvolti dalla procedura di licenziamento collettivo avviata dalla società

18/01/2018 16:06 

 

Per Salvini premier il Movimento Nazionale per la Sovranità

Chicco Costini

Costini: «Costituiremo comitati che affiancheranno la Lega nella prossima campagna elettorale»

18/01/2018 12:32 

 
 

 
   

 

 

Quartieri-ghetto per migranti? No grazie, fermiamo le speculazioni

 


 
 
virgolette

Vogliamo dati certi e meno slogan

     

di Sandro Grassi - Forza Italia Rieti
domenica 6 agosto 2017 - 16:42


Anche sabato notte in via Pennina è finita a bottigliate tra giovani di colore. Non vogliamo sapere se erano ubriachi, nemmeno se ci sia stata una scena di gelosia per una loro amica comune. Non ci interessa neppure il presunto mercato di sostanze stupefacenti che potrebbe esserci sotto. Vorremmo sapere dalle istituzioni preposte, invece, perché ci sono dei rioni di Rieti che si stanno trasformando in quartieri-ghetto per migranti.

C'è poi il "business" dei sub-affitto con dieci persone in una stanza e gli altri inquilini costretti a chiudersi in casa. Palazzine affittate alle cooperative di turno che prendono in consegna gli immigrati sbarcati sulle nostre coste del Mediterraneo.

È una "gara" a chi riesce ad avere più africani, pakistani, siriani da portare a spasso. A loro è consentito tutto, o quasi. Ai reatini che hanno perso il lavoro o che un lavoro non sono mai riusciti ad averlo non resta che la mortificazione, lo sfratto esecutivo, la fatica di accoppiare il pranzo con la cena. A questa speculazione di massa Forza Italia Rieti dice basta.

Siccome riteniamo che vi siano anche cooperative per l'accoglienza gestite da persone scrupolose; dal momento che la vera integrazione si fa armonizzando numeri, diritti e doveri di questi immigrati, chiediamo alla Prefettura di Rieti, al Comune di Rieti, alla Questura, alla Polizia Municipale, quali siano i numeri reali delle presenze di migranti "sbarcati" in città. Si rispetta la soglia del 3 per mille (3 migranti ogni mille abitanti?).

Ci preme sapere se in loco si opera con i progetti Sprar o Cas e se il Comune di Rieti finanzia, anche solo parzialmente, questi Piani per l'accoglienza attraverso società e associazioni. Insomma, dati certi e meno slogan. Soprattutto sul numero degli operatori impegnati e sulle loro qualifiche per svolgere queste mansioni.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori