Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Fiumicino, da domani la «spaghettongola»: il ricavato per Amatrice

Al Parco Forti sarà regina indiscussa la vongola

27/07/2017 11:46 

 

Rieti, parcheggi nei vicoli del centro storico

Via Capelletti a Rieti

Intransitabile via Capelletti a causa delle auto in sosta

27/07/2017 09:11 

 

Il Comitato Scuole Sicure incontra Cicchetti

«Sono in corso valutazioni tecniche sugli interventi da eseguire scuola per scuola» ci hanno detto

27/07/2017 07:28 

 
 

 
   

 

 

Tempo di libri: una piattaforma web per donare eBook ad Amatrice

 


 
 
virgolette

L'obiettivo è creare una biblioteca digitale nel comune colpito dal sisma

     

dalla Redazione
giovedì 20 aprile 2017 - 08:44


Donare una biblioteca digitale ad Amatrice, il comune che è stato devastato dal sisma che ha colpito il centro Italia: è l'obiettivo del progetto 'Unebook per Amatricè presentato a Tempo di libri, la fiera dell'editoria italiana che si è aperta a Milano, e promosso da studenti e docenti del corso di laurea in Comunicazione dell'università' di Udine - Gorizia, in collaborazione con Amazon.

Il progetto è nato per riportare un luogo di cultura e aggregazione sociale, come la biblioteca, in uno dei comuni più devastati dal terremoto. Tutti possono donare un libro digitale agli abitanti di Amatrice, attraverso la piattaforma creata dagli studenti (http://unebook.uniud.it).

I titoli acquistati su Amazon.it saranno caricati sui dispositivi di lettura digitale donati dalla società. Gli e-reader verranno consegnati, attraverso un tour di eventi culturali, ad Amatrice 2.0, l'associazione di giovani impegnata nella ricostruzione della comunità e del territorio, partner nel progetto che gestirà le donazioni nel web.

Gli e-reader Kindle donati da Amazon «nascono con la finalità di portare la lettura digitale e facilitare, anche nei luoghi più remoti, l'accesso alla cultura e alla conoscenza - ha sottolineato la responsabile contenuti Kindle di Amazon Italia, Giulia Poli -. In questo caso ci permetteranno di donare una biblioteca elettronica alla città di Amatrice, duramente colpita dal terremoto dello scorso agosto».

«Stiamo realizzando un sogno - ha sottolineato Nicola Strizzolo, docente promotore del progetto laboratoriale e Direttore della Summer School sul terremoto dell'ateneo di Udine -: quello di aiutare concretamente un territorio colpito oggi dal terremoto come quaranta anni fa il nostro».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2017  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori