Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Vigili del fuoco, Conapo: Antonio Brizzi dimesso dall'ospedale

I soccorsi ad Antonio Brizzi

Il sindacalista era svenuto per uno sciopero della fame

23/05/2017 20:59 

 

A Cittareale apre la nuova mensa antisismica per la scuola

L'inaugurazione dei lavori

Offrirà 100 pasti al giorno agli alunni della scuola d'infanzia e primaria

23/05/2017 19:17 

 

Collalto Sabino, la morte di un amico

Il castello di Collalto Sabino

Ricordando Raffaele Rossi

23/05/2017 11:59 

 
 

 
   

 

 

Terremoto: Brunetta ad Amatrice

 

Renato Brunetta ad Amatrice
Renato Brunetta ad Amatrice

 
 
virgolette

Impegno di Forza Italia in Parlamento

     

dalla Redazione
venerdì 17 marzo 2017 - 11:09


«Ho appena incontrato ad Amatrice, insieme alla collega Renata Polverini, il sindaco Sergio Pirozzi. Sono passati quasi sette mesi da quel maledetto 24 agosto, da quel sisma violentissimo che ha distrutto Paesi e ucciso centinaia di nostri concittadini. Qui il tempo sembra essersi fermato, intorno solo distruzione e desolazione. Emerge, comunque, la voglia di ripartire di un primo cittadino che non si è mai arreso, e di una comunità forte e coesa che chiede aiuto per dare un futuro alla propria terra, per dare un futuro alle loro radici». Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, dopo aver visitato la cittadina reatina di Amatrice.

«Dispiace dirlo, ma in merito all'emergenza terremoto e maltempo in centro Italia il governo, quello Renzi prima e quello Gentiloni adesso, non ha mai ascoltato nessuno, ha sempre deciso tutto da solo. Ha venduto 'Casa Italia', che ancora oggi è un enigma, ha venduto super interventi che non ci sono mai stati. Nessuna polemica, solo l'amara constatazione della realtà. Noi di Forza Italia, con il presidente Berlusconi in testa, abbiamo dato nei mesi scorsi disponibilità ad una collaborazione per la ricostruzione dell'Italia centrale. Ma chi è al governo continua a fare da solo e di testa sua. Tutti i ritardi sono ascrivibili al governo e alla maggioranza di sinistra che lo sostiene», aggiunge Brunetta.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2017  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori