Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

I carabinieri forestali ancora una volta impegnati nel rilevare lo stato di salute delle foreste reatine

Gli agenti all'opera

La tutela e difesa dell’ambiente passa anche per lo studio dei nostri boschi

29/09/2021 11:12 

 

Vigili del fuoco, ritrovato il 78enne disperso a Turania

L'uomo ritrovato questa mattina

L’uomo questa mattina stava percorrendo un sentiero

29/09/2021 11:07 

 

Partite questa mattina le prime terze dosi agli over 80 anni del Lazio ospiti nelle RSA

La signora Valentina

Entro qualche giorno avvio somministrazione anche ad operatori sanitari e estensione a tutti gli over 80

28/09/2021 12:33 

 
 

 
   

 

 

Un poliambulatorio dopo il terremoto

 

© La presentazione del progetto
© La presentazione del progetto

 
 
virgolette

Pronto un nuovo progetto di ricostruzione per Cittareale

     

dalla Redazione
sabato 11 marzo 2017 - 15:09


Un poliambulatorio per Cittareale: questo il nuovo progetto che parte dalla Toscana per contribuire alla ricostruzione del comune reatino, a circa 20 chilometri da Amatrice, gravemente danneggiato dai terremoti che di recente hanno scosso il Centro Italia.

Il progetto è nato da un’idea della Croce Viola di Sesto Fiorentino e dell’Associazione Vigili del Fuoco volontari di Calenzano e ha subito trovato l’adesione di Unicoop Firenze che rilancia il suo supporto alle zone terremotate, dopo l’impegno sostenuto per la scuola di Cittareale inaugurata lo scorso 9 novembre.

L’iniziativa ha trovato anche il sostegno dei Comuni di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Calenzano e di altre realtà del territorio toscano quali il Coordinamento provinciale Pubbliche Assistenze area pistoiese-Valdinievole, Pistoia Basket, Cna Pistoia, Aci Pistoia e Banca di Credito Cooperativo Vignole e Montagna Pistoiese. Una sinergia di forze che restituirà alla comunità di Cittareale uno spazio di riferimento per i servizi per la salute, dopo che la scossa del 30 ottobre ha reso inagibile il vecchio poliambulatorio.

Escluse le opere di fondazione, il progetto di struttura, curato dalla ditta Pan Urania di Poggibonsi, è completamente a secco, il che permetterà di realizzare l’intervento in poche settimane: compatibilmente con le condizioni metereologiche e con la necessità di un clima più mite per realizzare le fondazioni in cemento, la previsione è di inaugurare il poliambulatorio nel mese di giugno.

Il progetto prevede un fabbricato a un piano di circa 70 metri quadrati, con un ambulatorio per il medico di base, una sala d’attesa e un monolocale ad uso abitativo, per un costo totale di 93mila Euro: di questi 78mila Euro sono già stati resi disponibili dai partner del progetto che si sono impegnati di raccogliere i restanti 15mila nell’arco delle prossime settimane. Le attività a favore del poliambulatorio inizieranno subito: domenica 12 marzo è prevista una raccolta fondi in occasione della partita di basket Serie A Pistoia contro Venezia in programma alle 18.15 al PalaCarrara di Pistoia.

In calendario anche due amatriciane solidali organizzate dalla Croce Viola - Pubblica Assistenza di Sesto Fiorentino e a cura da Paolo Gori, chef della storica trattoria fiorentina Da Burde. Unicoop Firenze contribuirà al progetto con 28mila Euro donati da soci e clienti durante la raccolta fondi aperta alle casse da ottobre a dicembre 2016: una raccolta che ha superato i 300mila Euro già utilizzati in parte per la scuola di Cittareale (115mila Euro) e, in parte, per la scuola di Norcia (160mila Euro) che verrà inaugurata a fine marzo.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori