Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

I carabinieri forestali ancora una volta impegnati nel rilevare lo stato di salute delle foreste reatine

Gli agenti all'opera

La tutela e difesa dell’ambiente passa anche per lo studio dei nostri boschi

29/09/2021 11:12 

 

Vigili del fuoco, ritrovato il 78enne disperso a Turania

L'uomo ritrovato questa mattina

L’uomo questa mattina stava percorrendo un sentiero

29/09/2021 11:07 

 

Partite questa mattina le prime terze dosi agli over 80 anni del Lazio ospiti nelle RSA

La signora Valentina

Entro qualche giorno avvio somministrazione anche ad operatori sanitari e estensione a tutti gli over 80

28/09/2021 12:33 

 
 

 
   

 

 

Si scrive Cittareale si legge smart city

 

La scuola antisismica di Cittareale
La scuola antisismica di Cittareale

 
 
virgolette

Dopo il terremoto, grazie alla collaborazione con Gewiss, Algorab e Imet, arrivano le nuove tecnologie per ricostruire un paese/borgo migliore

     

di A. M.
martedì 8 novembre 2016 - 17:43


Sarà inaugurato il 9 novembre l’impianto pilota ‘smart city multiservizi’. Un progetto dal forte impatto sociale patrocinato dal Comune di Cittareale con il supporto di Gewiss, Algorab ed Imet, prestigiose aziende private del settore dell’illuminazione e dell’innovazione e della tecnologia

Nel cuore delle aree gravemente colpite dall’ultimo sisma saranno attivate le più innovative tecnologie d’illuminazione ‘intelligente’: gli apparati a led costituiranno un nodo di connessione per gestire l’illuminazione smart. «Grazie a questo progetto – spiega  Ivano Cosentino, key account manager outdoor light di Gewiss -, che consente di ottenere il 70 per cento di risparmio energetico contenendo al minimo l’emissione di CO2, si raggiungerà un sensibile miglioramento della qualità dell’aria, nel pieno rispetto del Protocollo di Kyoto e delle direttive Europee per il 2020. Di fatto, si creerà un modello virtuoso per la gestione delle risorse sul territorio».

La piattaforma intelligente realizzata attraverso l’installazione dei corpi illuminanti a led contribuirà ad abilitare una rete che utilizza sensori intelligenti per offrire servizi innovativi e ad alto valore aggiunto agli studenti e alla cittadinanza: dalla gestione adattativa della luce a led alla sicurezza elettrica degli impianti, fino al monitoraggio in tempo reale di eventuali oscillazioni dei pali.

L’infrastruttura sarà in grado di implementare ulteriori servizi che, se pensati anche nel contesto cittadino, potranno abbattere i consumi all’insegna dell’efficienza energetica e di gestione: mobilità sostenibile (ricarica elettrica e gestione dei parcheggi), videosorveglianza, wifi internet free, monitoraggio ambientale e digital signage sono infatti i servizi integrabili che nascono dalla luce ma che offrono importanti funzioni a tutti gli abitanti e i turisti di Cittareale.

L’impianto è stato realizzato con i dispositivi a led Road[5] di Gewiss, installati su pali IMET: gli innovativi apparecchi di illuminazione adottano la tecnologia smart wireless P5 di Algorab realizzando un’unica piattaforma multifunzione che abilita una vera e propria wireless sensor network (WSN) cittadina.

«Siamo orgogliosi di aver contribuito alla ricostruzione di uno dei molti comuni colpiti dai recenti terremoti - ha aggiunto Cosentino -. Le soluzioni illuminotecniche adottate consentiranno non solo di ridurre il consumo di energia e migliorare la qualità dell'illuminazione ma di integrare servizi intelligenti utili a tutta la cittadinanza. Un’ illuminazione smart sarà il primo passo verso la realizzazione di un tessuto urbano che punta a risolvere l'emergenza del momento con una progettualità che guarda al futuro».

«Anche in una situazione gravemente disagiata – ha aggiunto Gianluigi Gereschi, direttore venidite di Algorab -, la tecnologia può venire in aiuto ad amministrazioni lungimiranti come quella di Cittareale per conciliare la mancanza di risorse con l’esigenza di maggiore efficienza e di servizi per la città ed i cittadini. Il dispositivo Road[5] di GEWISS dotato della centralina P5 di Algorab è telegestito per ridurne i costi energetici e manutentivi ed evolve a nodo di rete per la propagazione capillare della smart wireless network cittadina. La rete wireless P5 riesce in questo

modo a catalizzare il raggiungimento degli obiettivi che rendono smart la città: intelligenza digitale, intelligenza sociale e intelligenza ambientale».

«È importante utilizzare tutte le opportunità che le nuove tecnologie ci offrono se si vuole diventare un Comune virtuoso e all'avanguardia – sottolinea in conclusione il sindaco di Cittareale, Francesco Nelli -. Il corretto uso delle tecnologie finalizzato al risparmio energetico, economico e delle risorse ambientali sono ormai gli obiettivi da perseguire, fattori determinanti per lo sviluppo di una comunità».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori