Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Polizia, celebrato a Rieti il patrono San Michele Arcangelo

Presentato un breve video realizzato nel corso di una toccante cerimonia

29/09/2021 12:35 

 

Consorzio Sociale RI/1: avviso pubblico per registro degli assistenti alla persona

Previsti contributi economici da erogare per l’assunzione di assistenti alla persona

29/09/2021 11:25 

 

Censimento Permanente popolazione 2021, Comune di Rieti: ecco le modalità dell’indagine

In poco più di un mese verranno intervistate circa 213 famiglie

29/09/2021 10:08 

 
 

 
   

 

 

Confcooperative: a Cittareale e Micigliano una cooperativa di comunità

 


 
 
virgolette

Sarà sostenuta da Conserve Italia per rilanciare i territori colpiti dal terremoto

     

dalla Redazione
mercoledì 5 ottobre 2016 - 18:58


«Conserve Italia sosterrà la costituzione di una cooperativa di comunità nei comuni di Cittareale e Micigliano colpiti dal terremoto di agosto. Un progetto ambizioso e al tempo stesso la soluzione più vicina alle esigenze di territori che rischiano lo spopolamento. Infine, un percorso che può dare nuova occupazione richiamando anche chi già da tempo è stato costretto ad andarsene per cercare lavoro altrove».

A dichiararlo è Bruna Rossetti, Presidente di Confcooperative Lazio Nord. Conserve Italia, parte integrate di Confcooperative, è una delle maggiori aziende alimentari operanti in Europa. Una realtà molto importante che punta a valorizzare sui mercati i prodotti delle aziende socie attraverso un’azione che metta in comune le eccellenze di ciascuna, superando la situazione concorrenziale esistente.

Si tratta inoltre di un’azienda che lavora anche al lancio di nuovi marchi sui quali concentrare gli investimenti, creando ulteriore valore aggiunto per le produzioni dei soci, gestendo poi la logistica dei prodotti finiti e la programmazione delle produzioni, gli acquisti collettivi di beni necessari alla produzione e le attività promozionali e di marketing. Il tutto con un forte orientamento al mercato finalizzato al miglioramento del reddito dei produttori agricoli. L’annuncio è arrivato direttamente nel corso dei festeggiamenti per i 40 anni dalla fondazione di Conserve Italia che si sono svolti presso il Palafiere di Forlì di fronte a 4 mila cooperatori.

«Una serata – prosegue la Rossetti – dove abbiamo toccato con mano il vero senso della cooperazione. Senso di appartenenza, capace di colpire anche chi alle assemblee è abituato da una vita. Senso di solidarietà perché la scelta di sostenere la nascita di una cooperativa di comunità muove proprio da questo valore, fondamentale per tutto il mondo della cooperazione». Tra gli ospiti della serata anche i sindaci di Cittareale, Francesco Nelli, e di Micigliano, Emiliano Salvati. Con loro il Presidente di Confcooperative Maurizio Gardini.

«Un percorso – spiega la Rossetti – che vedrà Conserve Italia sostenere, assistere e formare i dirigenti della nuova cooperativa affinché siano imprenditori consapevoli e cooperatori responsabili come i padri costituenti di Conserve Italia. Un progetto basato sul fattore umano, una sfida raccolta appieno dai sindaci, che già hanno individuato i settori che caratterizzeranno, tra gli altri, le attività della cooperativa. Dalle castagne, con il marrone androcano avvalendosi delle competenze acquisite dai tecnici della cooperativa Velinia grazie al suo ‘torymus team’, ai tartufi.

Dal miele alle patate biologiche, alle filiere zootecnica e corta fino ai centri di degustazione, all’assistenza domiciliare, alla manutenzione strade e a tutti quei servizi che i comuni già davano in gestione. Piccole grandi cose, ma tante opportunità da ottimizzare». Di tutto questo i sindaci hanno voluto ringraziare Conserve Italia in modo inusuale ma significativo, mutuando una frase che Papa Francesco aveva consegnato a Confcooperative per definire la loro cooperativa di comunità: «uno più uno fa tre».

«Il nostro modo – sottolineano i sindaci di Cittareale e Micigliano – per dire che moltiplicheremo gli sforzi per cogliere appieno l’opportunità unica che ci avete offerto nella speranza che fra qualche anno anche noi potremo festeggiare i nostri successi imprenditoriali insieme a voi. Sentirete parlare di noi e per voi dovrà essere un momento di orgoglio perché la nostra strada riparte da Conserve Italia. Una strada in salita, come quelle di montagna. Una strada che percorreremo insieme per continuare a dire che…’uno più uno fa tre’».

Tanti i rappresentanti istituzionali, dello sport, dello spettacolo e della cultura che hanno voluto dare la loro testimonianza di apprezzamento a quella che il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha definito «davvero una bella storia».

Presenti anche i ministri Poletti e Martina, così come Alberto Tomba, Davide Cassani, Luciano Fontana e Laura Pausini che ha travolto e coinvolto gli invitati con la sua musica e i suoi ricordi di infanzia. Un’infanzia vissuta in territori dove la gente è fiera di essere operaia delle cooperative di Conserve Italia e dei suoi importanti marchi: Valfrutta, Yoga, Cirio, Derby, Jolly Colombani, Juver, Apé. Il Presidente Gardini ha poi ringraziato i 3 mila collaboratori e gli oltre 14 mila produttori per aver scritto insieme questa storia. Una storia fatta di sacrifici e di lavoro, una vita fatta di cooperazione.











 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori