Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

ASL, computer in tilt ritardano la gestione delle prenotazioni

© Ausl di Rieti

Attivate le procedure per il ripristino del servizio

19/04/2018 09:52 

 

Borgorose: 50enne arrestato per truffa internazionale

Il mezzo bloccato dai carabinieri sulla A24

Si spacciava per una nota ditta per il commercio di prodotti ittici del centro Italia

19/04/2018 07:25 

 

A Rieti nuovi agenti della Polizia di Stato

L'accoglienza del Questore Mannoni

Dieci nuovi operatori per rafforzare il controllo del territorio

18/04/2018 12:04 

 
 

 
   

 

 

Sisma: la famiglia di Faizzone potrà rimanere nella casetta donata

 

La casetta donata dalla Onlus di Cittareale
La casetta donata dalla Onlus di Cittareale

 
 
virgolette

Consegnata da una onlus di Cittareale e inizialmente dichiarata abusiva

     

dalla Redazione
giovedì 29 settembre 2016 - 17:11


Superati gli ostacoli che impedivano di consegnare la prima abitazione in legno, donata dall'associazione 'La Via del Sale Onlus' di Cittareale, lo scorso venerdì a una famiglia di Faizzone, una delle frazioni di Amatrice colpita dal sisma, allevatori che non posso lasciare il territorio perché costretti a badare al bestiame.

Dopo aver ricevuto l'alloggio provvisorio, la famiglia si era vista arrivare un paradossale ordine di sgombero, in quanto, a parere del Comune di Amatrice, la casetta era abusiva e come tale doveva essere rimossa. Tutto si e' risolto grazie all'accordo stipulato tra lo stesso Comune e la Protezione civile che fornirà i moduli abitativi provvisori. Nel frattempo, l'allevatore di Faizzone potrà dormire temporaneamente nella casetta donatagli dalla onlus.

«Siamo soddisfatti di aver contribuito ad alleviare il disagio di queste persone - spiegano i ragazzi de 'La Via del Sale' -, il progetto 'Una casetta per Amatrice' è nato dal desiderio di complementare l'opera delle istituzioni. Quanto alle polemiche di questi giorni, ci auguriamo che la pubblicità sia servita a porre l'attenzione sulla situazione di questa famiglia - concludono - e delle realtà limitrofe».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2018  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori