Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Al Teatro Potlach «il Manifesto dei burattini» del Teatrino dell'Es

Uno spettacolo per tutta la famiglia, adatto a qualsiasi età

07/12/2016 18:01 

 

L’Artistico di Rieti tra i 100 big a palazzo Venezia

Un’opera di uno studente del Liceo Artistico selezionata tra più di 500 lavori di scuole italiane

07/12/2016 17:30 

 

«Sipario aperto» apre la stagione vernacolare

In scena la commedia «Tacca, tacca… me pijo la ‘acca»

07/12/2016 10:04 

 
 

 
   

 

 

Tablet, moderna tabula cerata

 

I ragazzi della classe prima con i tablet messi a disposizione d
I ragazzi della classe prima con i tablet messi a disposizione d

 
 
virgolette

I neoiscritti al "Ciancarelli" ricevono i tablet del Collegio Geometri di Rieti

     

di Sandro Aruffo
giovedì 10 settembre 2015 - 17:36


Giornata speciale oggi al 'Ciancarelli'. I ragazzi della classe prima hanno ricevuto i tablet messi a disposizione dal Collegio Geometri di Rieti, presenti tutti gli alunni dell’Istituto e i genitori delle giovani leve.

Gli antichi progenitori degli studenti odierni armeggiavano con la tabula cerata e potevano a volte ritrovarsi come “tabula rasa” di fronte all’antico precettore. Certo che dalla tavoletta di cera alla tavola digitale l’evoluzione è impressionante, ma l’impegno dello studente e la disponibilità del docente, magari un po’ nostalgico del cosiddetto cartaceo, non sono eludibili. Senza impegno e disciplina non si va lontano.

Nella cornice dell’Aula Magna dei Geometri di Rieti il presidente Geom. Carlo Papi ha introdotto la manifestazione ricordando l’impegno del Collegio per sostenere l’Istituzione scolastica con attività di stage, convegni e corsi di aggiornamento aperti agli studenti e con il finanziamento di sussidi didattici.

Questa volta si è pensato che un valido strumento per i ragazzi potessero essere i tablet su cui installare il contenuto informatico dei libri di testo. Zainetti quindi più leggeri e supporto più accattivante. Il Geom. Marco Nardini, consigliere nazionale del CNG e GL, ha sottolineato non solo l’evoluzione della figura professionale del geometra ma anche la solidità di questo percorso di studi.

Erano presenti anche il Geom. Antonio Aversa, consigliere nazionale CIPAG, e il Geom. Carmelo Garofalo, consigliere nazionale CIPAG nonché risposabile del progetto GEORORIENTIAMOCI, che ha ripercorso brevemente l’attività svolta dalla sua istituzione per far comprendere i cambiamenti introdotti dalla legge Gelmini che ha modificando il nome dell’indirizzo di studi.

In base a questa riforma, quindi, questa estate si sono avuti i primi diplomati Tecnici delle Costruzioni Ambiente e Territorio (CAT). E il geometra? Come prima. Non era sufficiente il diploma e occorreva comunque un esame di abilitazione dopo un tirocinio. Tuttora le modalità di accesso alla professione prevedono un iter stabilito dal Consiglio Nazionale in basse alle normative vigenti.

Il Dott. Maurizio Aluffi, Direttore di Confartigianato Imprese Rieti, ha parlato delle notevoli possibilità di collaborazione tra scuola e imprese soprattutto in riferimento alla alternanza scuola lavoro portata a 400 ore negli ultimi tre anni per gli istituti tecnici dalla legislazione scolastica recentemente approvata.

 La prof.ssa Lidia Nobili che presiede l’IIS “Marco Terenzio Varrone” cui, oltre al Liceo Artistico “Antonino Cacagnadoro”, è associato anche il l’Istituto Tecnico Geometri “Ugo Ciancarelli”, ha ringraziato i presenti per le iniziative svolte e ha ribadito la disponibilità dell’istituto a continuare nella collaborazione.





 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2016  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori