Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Turismo, l'itinerario di Rieti da scoprire nella giornata internazionale delle guide turistiche

Palazzo Vecchiarelli

Giovannelli:« Vogliamo continuare ad aiutare gli orfani di Amatrice attraverso la bellezza di Palazzo Vecchiarelli, simbolo di Rieti»

12/02/2018 18:31 

 

Rieti e la Valle Santa nelle pagine di 'Itinerari e luoghi'

© La copertina di 'Itinerari e luoghi'

Ampio spazio ad un territorio tanto sconosciuto quanto ricco ed inaspettato

19/12/2017 12:43 

 

Sagra della trota e del gambero di fiume a Rivodutri

Torna l'appuntamento con i prodotti tipici gastronomici alla sorgente di Santa Susanna

25/07/2017 14:01 

 
 

 
   

 

 

Solo l’amatriciana è meglio dell’amatriciana!

 

La sagra degli spaghetti all'amatriciana
La sagra degli spaghetti all'amatriciana

 
 
virgolette

49^ sagra degli spaghetti all'amatriciana: tutto pronto in città per l'ultimo week end di agosto

     

dalla Redazione
gioved́ 13 agosto 2015 - 16:28


Con questo slogan si apre la 49^ edizione della «Sagra degli spaghetti all'amatriciana», uno dei più apprezzati prodotti tipici del made in Italy nel mondo. L’evento è particolarmente atteso perché mai come quest’anno l’amatriciana ha fatto tanto parlare di sè: dopo lo scivolone di Chef Carlo Cracco che la voleva con l’aglio in camicia si è scatenato un putiferio mediatico tutto a difesa della ricetta tradizionale, quella che viene conservata tra i Monti della Laga, ad Amatrice.

Per settimane e settimane l’amatriciana è stata la protagonista indiscussa su Tv, stampa, internet: il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi difende la ricetta originale e la tutela con il marchio comunale De.Co, con lui si schiera il Presidente della Regione - Nicola Zingaretti - facendosi fotografare con grembiule, pronto a buttare la pasta in un inequivocabile tweet: «l'aglio nell'Amatriciana mai». Anche la stampa internazionale segue il caso e scopre che l’amatriciana non è un piatto romano: «The Guardian» e «l’Efe» pubblicano articoli su Amatrice e il suo piatto più conosciuto al mondo. Intanto su twitter "Amatrice" raggiunge "Sanremo" nei tweet.

Nei mesi che precedono l’appuntamento con la 49^ edizione della "Sagra degli spaghetti all'amatriciana’’ sono tante le iniziative che hanno visto Amatrice e i suoi famosi spaghetti come ospiti d’eccezione: il Gruppo Eataly, ambasciatore della qualità gastronomica italiana nel mondo, ha organizzato a Roma la prima competizione a cui hanno partecipato 300 cuochi per la ‘Coppa del Mondo di Amatriciana’, e poi un successo di pubblico straordinario ad Expo nella settimana dedicata alle eccellenze del Lazio.

Ora Amatrice si prepara per vincere un’altra partita, quella del riconoscimento comunitario STG per una amatriciana ‘specialità tradizionale garantita’ ed anche questa volta è il Presidente della Regione Lazio il primo a sostenere l’iniziativa, e lo fa di nuovo con un tweet: «Tutti provano a copiarla ma resta inimitabile. Siamo con i produttori e il Comune di Amatrice per il riconoscimento UE amatriciana. Grande sapore del Lazio».

«Il 29 e 30 agosto prossimi Vi aspetto tutti ad Amatrice - dice il Sindaco Sergio Pirozzi – solo l’amatriciana è meglio dell’amatriciana, ma non è solo la festa del gusto: è anche storia, tradizioni antiche, senso di appartenenza».

 «Sono felice di annunciare – prosegue Pirozzi – una grande novità per questa 49^ edizione della Sagra: la presenza di un partner d’eccezione. Questo dimostra che stiamo facendo bene e che dobbiamo continuare a puntare sulle unicità di questa Città». Il famoso sugo, infatti, condirà gli spaghetti "La Molisana": pastificio leader in campo nazionale, quinto in Italia, azienda centenaria che, grazie alla filiera corta, segue l'iter dalla raccolta del grano fino al confezionamento della pasta.

«Abbiamo la possibilità di controllare a 360 gradi la filiera - dice il direttore marketing, Rossella Ferro - Mugnai da oltre un secolo ed ora pastai. Mi piace sempre dire che siamo in grado di seguire il chicco di grano, dalla raccolta, alla macinazione, dalla produzione di pasta, al suo confezionamento fino a portarlo a tavola». Pomodori, guanciale e pecorino di Amatrice, spaghetti di gran qualità: per una buona amatriciana non serve altro!








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori