Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Bonaccorsi, grande partecipazione di pubblico al festival delle Valli Reatine

«Grazie a tutte le istituzioni locali che hanno condiviso con noi la costruzione del primo Festival delle Valli Reatine»

05/08/2019 18:33 

 

Regione Lazio: al via il primo festival delle Valli Reatine

Dal 3 al 4 agosto un viaggio tra parole, cammini, sapori e tradizioni

27/07/2019 07:09 

 

A Poggio Bustone la Fiera delle Arti e dei Mestieri

Poggio Bustone

Un importante momento d'incontro tra le varie comunità della zona. Tutti in fiera alla ricerca della ghiotta occasione

09/07/2019 19:11 

 
 

 
   

 

 

Turismo a Fara in Sabina: c'è la nuova guida

 


 
 
virgolette

Un libretto bilingue ed una mappa a colori pubblicati dall'Amministrazione comunale

     

di Marco Cossu
venerdì 17 luglio 2015 - 10:41


Oggi, alle ore 18 presso la sala consiliare, nell'ambito della manifestazione "Castrum Pharae", l'Amministrazione comunale di Fara in Sabina, l'associazione di promozione turistica Pro Loco di Fara in Sabina e l'associazione culturale Historia presentano al pubblico la nuova guida turistica cartacea fresca di stampa. "Aprite la porta della Sabina", questo l'incipit. Fara nei vicoli e nel territorio; il percorso dei borghi e quello dei colli. Il viatico del turista a Fara in Sabina è una pratica confezione trasparente che contiene un libretto ed una cartina.

Il booklet monografico, formato tascabile, a colori, in trenta pagine (in italiano e inglese) racconta brevemente la storia della città, le attrazioni da vedere e i percorsi da fare. La mappa a colori è a due facciate: in una c'è la panoramica del territorio comunale nel suo complesso, con i percorsi, i monumenti e tutti i punti di interesse ben evidenziati; l'altra è dedicata ai borghi di Fara e Farfa, anche qui, con i relativi punti di interesse.

«Fara in Sabina è uno scrigno che custodisce un patrimonio culturale davvero unico: qui sono nascoste le origini di Roma, qui è possibile vedere testimonianze tangibili dell'Europa medievale e delle signorie rinascimentali. Millenni raccontati dal paesaggio, dai monumenti, dalle opere d'arte, miti, leggende e personaggi che hanno fatto la storia». È quanto dichiara il sindaco Davide Basilicata.

«In questo scenario - aggiunge l'assessore Antonino La Torre - la nostra amministrazione tutela e valorizza il patrimonio culturale in chiave turistica, un marchio che fa di Fara in Sabina una città identificabile e desiderabile. Seguendo questa linea, abbiamo deciso di investire su uno strumento utile e valido che va oltre la classica guida turistica».

La guida è stampata in 20mila copie, distribuita gratuitamente dalle strutture ricettive di Fara in Sabina, dalla Proloco durante le manifestazioni turistico-culturali, dalle edicole presenti nelle province di Rieti, Viterbo e Terni, dai tour operator italiani ed internazionali e all'Expo2015 di Milano.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori