Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Politica Attualità Cronaca Cultura 10 Righe Interviste Costume Libri Sport Turismo Ristoranti Motori Cinema
Photogallery Videogallery
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

«Quale futuro per l’ex Snia Viscosa?», a Rieti un incontro pubblico

Alessandro Profumo

Venerdì 26 settembre anche la riapertura straordinaria dei cancelli dell'ex area industriale

20/09/2014 19:57 

 

Mep Radio: in diretta da Borbona il Festival di Canto a braccio

©

Alle 21 la diretta integrale dell'evento regionale

20/09/2014 12:00 

 

Uil Trasporti: «Sempre più difficili i rapporti con ASM»

©

«Ieri l'ennesima riprova. Nessuna apertura con questo sindacato»

19/09/2014 19:31 

 
 

 
 

 

   

 

 

Ater Rieti, aperta la graduatoria per gli alloggi di via Sant’Agnese

   


virgolette

Disponibili 14 appartamenti per giovani coppie


dalla Redazione
martedì 20 aprile 2010


L’Ater di Rieti a partire da domani 21 aprile 2010 apre la graduatoria per l’assegnazione di 14 alloggi in affitto a canone calmierato a Rieti, nel complesso di via Sant’Agnese, ex Manni. L’avviso pubblico dell’Ater sarà affisso per la durata di 30 giorni consecutivi all'albo dell’Azienda in via degli Olivi e all'albo del Comune di Rieti, mentre i moduli di domanda (unici modelli validi) saranno disponibili all'Urp dell'Ater di Rieti dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 ed il martedì e giovedì anche dalle ore 15 alle ore 17. La decisione risale al febbraio scorso quando il Cda dell’Azienda aveva deliberato per il via libera dell’avviso dopo aver completato la ristrutturazione del complesso ex Manni di proprietà del Comune di Rieti.

Possono presentare domanda di accesso alla graduatoria per l’assegnazione di alloggi a canone calmierato i cittadini italiani, quelli con cittadinanza in uno Stato aderente all’Unione Europea e in un altro Stato non aderente sempre purché titolari di carta di soggiorno ed esercitanti una regolare attività di lavoro subordinato o autonomo. Requisito indispensabile è anche quello della residenza o della attività lavorativa nel comune di Rieti. I richiedenti non devono essere inoltre proprietari di un alloggio nel comune di Rieti o in un comune contermine (Castel Sant'Angelo, Cittaducale, Concerviano, Longone Sabino, Micigliano, Cantalice, Colli sul Velino, Poggio Bustone, Rivodutri, Casperia, Contigliano, Monte San Giovanni in Sabina, Roccantica).

Altri requisiti indispensabili sono l’assenza di precedenti assegnazioni di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica e l’assenza di finanziamenti agevolati ai fini abitativi concessi dallo Stato o da Enti Pubblici. Il reddito annuo complessivo del nucleo richiedente per poter accedere alla graduatoria non deve essere inferiore a 18.000 euro e non superiore a 40.000. L’importante novità, anticipata dallo stesso Cda nel mese di gennaio scorso, era rivolta anche a giovani non legati tra loro da vincoli di parentela od affinità intenzionati a vivere sotto uno stesso tetto. In questo caso l’eventuale assegnazione di un alloggio è subordinata alla cointestazione del contratto di locazione.

La domanda per l’accesso alla graduatoria finalizzata all’assegnazione dell’alloggio deve essere presentata completa di tutti gli elementi richiesti nell’avviso pubblico tra cui anche la fotocopia del documento d’identità ed i documenti comprovanti il possesso dei requisiti indicati, la copia dell’ultima dichiarazione dei redditi, la carta di soggiorno per i cittadini non appartenenti all’Unione Europea e una certificazione attestante la diminuzione superiore al sessantasei per cento della capacità lavorativa. La domanda dovrà essere inviata nella sede dell’Ater di Rieti in via degli Olivi, n. 20 a mezzo raccomandata A/R. In tal caso farà fede la data del timbro dell’Ufficio postale accettante.

Era stato proprio il presidente dell’Ater Valentino Antonetti a nome del Cda a dichiarare che con il recupero del complesso ex Manni si portava a compimento una importante opera di ristrutturazione oltre alla concreta possibilità di dare in affitto gli appartamenti ai giovani. Per loro ci sarà un canone basso a garanzia della mobilità abitativa. Lo stesso alloggio potrà ospitare una sola persona, oppure due amici e anche giovani coppie, con l’auspicio che sia realmente una possibilità in più di indipendenza e di autonomia.

 

 

 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su



   




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2014  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori

 

 

 

 

ing %>